News

Arriva il cambio gomme invernali 2019: sei pronto?

Si avvicina l’inverno e con esso freddo, ghiaccio e il cambio gomme invernali 2019. Come ogni anno, dovrai passare dagli pneumatici estivi a quelli invernali. Solo un fastidio? No, un obbligo che serve ad aumentare la sicurezza di chi guida e dei passeggeri. Inoltre, è un’occasione per eseguire altri controlli importanti, specie se guidi tanto e/o in luoghi con strade impervie.

Vediamo meglio perché e quando cambiare passando alle gomme invernali.

 

A cosa serve il cambio?

L’obbligo di cambio delle gomme estive 2019 serve davvero a qualcosa? Secondo tanti automobilisti è solo un’inutile perdita di tempo e di soldi, ma non è così. I due tipi di gomma sono infatti realizzati con mescole e disegni diversi, pensati per affrontare le sfide delle due stagioni.

  • Gomme estive. La loro mescola è dura, concepita per mantenere consistenza anche a contatto con l’asfalto bollente. I battistrada nuovi hanno uno spessore circa di 8 mm e andrebbero cambiati quando scende a 4 mm.
  • Gomme invernali. La mescola è più ricca di gomma naturale e quindi più morbida, così da rimanere elastica anche con il freddo. Il battistrada è molto più ricco di lamelle ed è più profondo, arrivando a misurare circa 10 mm da nuovo.

Come vedi, le differenze sono notevoli. La multa se non monti le gomme invernali è di sicuro il rischio minore. Dai 7°C in giù, le gomme estive tendono a irrigidirsi e aderiscono meno all’asfalto. Questo aumenta i tempi di frenata, con tutto quello che ne consegue. Inoltre, l’assenza di lamelle riduce l’aderenza su neve e ghiaccio, aumentando il rischio di perdere il controllo dell’auto.

Tutti ottimi motivi per controllare le offerte sulle gomme invernali.

 

Quando devo cambiare le gomme invernali?

Sei in dubbio quando cambiare le gomme invernali e hai paura di non avere tempo? Niente paura: la legislazione italiana prevede una finestra di un mese per metterti in regola con il cambio gomme invernali 2019. Dal 15 ottobre fino al 15 novembre 2019, potrai montare i tuoi pneumatici nuovi.

In alternativa, puoi lasciare le gomme estive e tenere in auto le catene da neve da montare al bisogno. Pur essendo un’alternativa legale, noi te la sconsigliamo: sull’asfalto freddo, le gomme estive diventano inaffidabili anche senza neve. Inoltre, un mese è tanto: hai tutto il tempo per cercare le offerte migliori e mettere la tua auto e i tuoi cari in sicurezza.

Una volta fatto il cambio, potrai stare tranquillo fino al 15 aprile, quando scatterà l’obbligo di passare alle gomme estive. Cosa rischi non mettendoti in regola in nessun modo? In questo caso, ti aspetta una multa per il mancato passaggio alle gomme invernali.

 

Di quant’è la multa se rimani senza gomme invernali

La cifra della multa dipende da dove vieni sorpreso senza gomme invernali o catene a bordo.

  • 41,00 € in un centro abitato;
  • da 84,00 € in su fuori da centri abitati;
  • da 80,00 € a 318,00 € in autostrada.

Alle sanzioni si somma la decurtazione di 3 punti dalla patente. Insomma, molto meglio attenerti a quanto prescrive la legge e metterti in regola.

Le multe in crescendo sono una dimostrazione di quanto sia sconsigliabile accontentarti delle catene, anche se indiretta. Hai notato che le multe in autostrada sono molto più salate? Perché, senza gomme adeguate, frenare ad alta velocità diventa più difficile e pericoloso.

 

Cambio gomme: tempo di controlli

In un articolo precedente abbiamo visto perché l’auto tira di lato. Spesso la colpa è di bilanciatura ed equilibratura sbagliate, che danneggiano l’aderenza all’asfalto e rendono la guida meno sicura. Quando provvedi a cambiare le gomme invernali per il 2019, puoi approfittarne anche per far controllare queste due cose e non solo.

  • Assetto degli pneumatici, da non confondere con la convergenza. Consiste nella registrazione di tutti gli angoli delle ruote, così da evitare che l’auto viri a destra o a sinistra. Quando l’assetto è sbagliato, gli pneumatici tendono ad essere più consumati da un lato.
  • Pressione delle gomme, ovvero quanta aria c’è nei copertoni. Una pressione troppo bassa o troppo alta fa perdere aderenza e rende la guida meno sicura.
  • Equilibratura e bilanciatura, due controlli diversi fatti però spesso insieme. Se trascurate, possono entrambe danneggiare gli pneumatici. Al momento del cambio, le gomme con equilibratura e bilanciatura sbagliate risultano consumate in modo poco uniforme.
  • Profondità dei battistrada. Man mano che li usi, i pneumatici si consumano e la profondità dei battistrada diminuisce. La profondità minima in Italia è 1,6 mm, del tutto insufficienti in termini di sicurezza. Se al momento del cambio il battistrada è sotto i 3 mm, valuta il cambio definitivo delle gomme.

 

Dove conservare le gomme estive? Da Codeghini Auto!

Dover cambiare le gomme estive non significa doverle buttare o doverne comprare di nuove. Se i vecchi pneumatici dovessero essere consumati, puoi approfittare delle offerte sulle gomme invernali. Altrimenti, rivolgiti a una realtà che faccia anche da deposito pneumatici, come Codeghini Auto.

Un deposito è uno spazio in cui conservare gli pneumatici estivi in inverno e quelli invernali in estate. Le gomme vengono stoccate in maniera ordinata e corretta, al sicuro da sbalzi termici e dall’umidità. In questo modo non occupano spazio nel garage e non rischi che si rovinino. Gli pneumatici tendono infatti a deteriorarsi nelle condizioni sbagliate, anche se non vengono usati.

Se ti sei già rivolto a noi in estate, il cambio gomme invernali 2019 è ancora più semplice. Ti basta prenotare un appuntamento e sostituire i due set. Dopodiché, ci rivedremo tra aprile e maggio, a meno che tu non abbia bisogno di noi prima.

Per saperne di più sulle nostre offerte per le gomme invernali e il cambio, contattaci.

Ti aspettiamo a Vizzolo Predabissi, vicino a Melegnano (MI).