News

Automobile in estate: 5 modi per viverla meglio

L’estate è una stagione meravigliosa sotto tanti aspetti: il sole, il caldo, le vacanze in luoghi sconosciuti… Quando guidi, però, tutte queste cose possono diventare fonte di tanti piccoli problemi. Ecco quindi che l’automobile in estate diventa quasi uno strumento di tortura, da evitare il più possibile.

Il sole di questi giorni è una splendida occasione per lasciare l’auto in garage e fare qualche camminata in più. Ciononostante, non serve rinunciare all’auto sempre e comunque. Ti basta stare attento a qualche piccolo particolare, così da goderti l’auto anche in estate senza pensieri e in sicurezza.

 

1. Raffreddare l’automobile bollente

L’automobile bollente è uno dei piccoli drammi di agosto: parcheggi al sole, ti allontani per un’ora e al ritorno l’abitacolo è invivibile. Cosa fare in questi casi? Come si suol dire: “prevenire è meglio che curare”.

  • Se i parcheggi all’ombra sono tutti occupati, parcheggia con il posteriore verso il sole: il lunotto è più piccolo e quindi entrano meno raggi solari.
  • Usa un parasole riflettente per il parabrezza.

Purtroppo hai lasciato il parasole a casa e adesso devi raffreddare l’automobile bollente.

  • Abbassa i finestrini e apri le portiere, in modo da far uscire parte dell’aria calda.
  • Accendi il condizionatore senza il ricircolo dell’aria. Fallo solo se la situazione è proprio critica: in condizioni normali non dovrebbe essere necessario.
  • Aspetta un paio di minuti, spegni il condizionatore e mettiti alla guida. La velocità farà uscire gli ultimi residui di aria calda.

 

2. Consumare meno senza spegnere il condizionatore

L’impianto di condizionamento è una benedizione durante i lunghi viaggi in auto, ma purtroppo ha un costo: più lo usi, più consumi. Per ridurre il consumo di carburante, ti basta usare qualche piccolo trucco.

  • Quando ti metti alla guida, aspetta qualche minuto prima di accendere il condizionatore: lascia che l’aria calda esca naturalmente.
  • Se il viaggio dura 5 minuti o meno, tieni il condizionatore spento: non ne vale la pena.
  • Evita il ricircolo dell’aria: riduce l’azione rinfrescante e fa appannare i vetri.
  • Punta le bocchette verso l’alto, affinché scenda sui passeggeri in maniera spontanea. Puntare le bocchette sui passeggeri può causare problemi alle vie respiratorie.
  • Negli ultimi due minuti di viaggio, spegni il condizionatore: prima che l’aria torni calda, sarai già arrivato e avrai risparmiato carburante.

 

3. Guidare su strade sterrate

Se ami le gite in campagna o in montagna, ti sarai trovato a guidare su stradine sterrate e piene di buche. Una tortura per te e per la tua auto, che può perfino causare degli incidenti. Per goderti anche questi viaggi senza grossi problemi, cerca quindi di fare queste cose.

  • Assicurati di avere buone gomme estive, che ti garantiscano il controllo dell’auto anche in situazioni critiche.
  • Guida piano, in modo da avere il tempo per evitare le buche più grosse.
  • Evita le buche, quando possibile: spesso sono più profonde di quello che sembrano.
  • Evita frenate e accelerate improvvise, che rendono più difficile controllare l’auto.
  • Tieniti verso il centro della strada, dove tendono a esserci meno cedimenti.
  • Rallenta in curva, per mantenere il più possibile aderenza delle gomme sulla strada.

 

4. Guidare in strade buie

Altra situazione frequente: le strade di montagna o di campagna sono spesso prive di illuminazione. Magari tu sei abituato alle strade di città, con i loro lampioni sempre accesi. Non temere: basta poco per avere la situazione sotto controllo.

  • Fai controllare i fari periodicamente, per assicurarti che siano regolati nel modo giusto.
  • Abbassa le luci sul cruscotto: ridurre la luminosità dentro l’abitacolo ti permette di vedere meglio fuori.
  • Se c’è un’altra auto dietro di te, aziona lo scatto antiabbagliante del retrovisore.
  • Quando incroci un’auto proveniente dalla direzione opposta, guarda verso destra. In questo modo eviti di venire abbagliato.
  • Prima di una curva cieca, lampeggia con gli abbagliati. Serve per avvertire un’eventuale auto in arrivo dalla direzione opposta.
  • Evita i sorpassi, anche se l’auto davanti è lenta: il buio potrebbe nascondere ostacoli, buche e curve.

 

5. Usare il navigatore mentre si guida

Il navigatore sul cellulare è il migliore amico dell’uomo: ti basta una connessione a internet per arrivare ovunque. Una risorsa incredibile se sei in vacanza, ma che si può rivelare un’arma a doppio taglio. Il divieto di usare cellulari e Tablet alla guida si applica anche al navigatore: impostarlo mentre stai guidando è pericoloso quanto inviare messaggini. Per usarlo in modo sicuro devi prendere queste precauzioni.

  • Imposta il navigatore prima di iniziare a guidare, fallo impostare a un passeggero o fermati e impostalo. Se possibile, usa i comandi vocali integrati. L’importate è che mentre guidi tu tenga le mani sul volante e gli occhi sulla strada.
  • Studia il percorso prima di iniziare a guidare, in modo da individuare eventuali punti critici in anticipo.
  • Usa un porta cellulare da auto, che ti permetta di controllare il percorso sulla mappa senza staccare gli occhi dalla strada.
  • Attiva le indicazioni audio del navigatore, così da non essere costretto a guardare la mappa per orientarti.

 

E ora… Sei pronto per goderti a pieno le vacanze estive!

Saluti da tutti noi di Codeghini Auto, ci rivediamo in officina dal 26 agosto. Per qualsiasi informazioni puoi comunque contattarci e ti risponderemo al più presto.