News

Cosa fare se l’auto ti abbandona in vacanza

Abbiamo già visto come viaggiare sicuri in vacanza: una visita preventiva dal meccanico può risparmiarti tanti problemi e salvare il tuo viaggio. Peccato che il check-up dell’auto non possa nulla contro alcuni imprevisti. Cosa fare quindi se l’auto si ferma in vacanza, lontano da Codeghini Auto? Non temere, c’è una soluzione a tutto.

Prima di tutto, ricorda che la prevenzione è la tua arma migliore: fai controllare l’auto (da Codeghini, entro il 9 agosto...riapriremo l’officina dal giorno 26 agosto) e assicurati di avere il numero di un meccanico della zona sempre con te. Oltre a questo, prendi queste semplici precauzioni e mantieni sempre la calma.

 

Si può fare un viaggio lungo con un’auto vecchia?

Le auto vecchie sono più soggette a guasti imprevisti di quelle nuove, quindi sono meno affidabili nei viaggi lunghi. Sarebbe meglio evitarle, quando possibile. Se l’auto ha più di 15 anni e la usi molto, la soluzione migliore sarebbe comprare un’auto nuova: Codeghini è rivenditore ufficiale Opel e Suzuki. Altrimenti, puoi valutare il noleggio di un’auto più nuova e affidabile di quella che hai a casa.

Come ti devi comportare, invece, se nessuna delle soluzioni esposte sopra è disponibile? In questo caso, devi prepararti a dovere.

  • Tagliando auto, per verificare i livelli dei liquidi e le componenti più soggette a usura. Dovresti effettuarlo almeno 1 volta all’anno, possibilmente prima di un lungo viaggio.
  • Marcia regolare e non troppo veloce, per non mettere il motore troppo sotto sforzo. Se hai in programma lunghi pezzi in autostrada, tieniti sulle corsie di destra. Mantieni la velocità attorno agli 80 km/h, il minimo per non creare problemi agli altri automobilisti.
  • Soste frequenti, per controllare la temperatura del motore. Il caldo e lo sforzo della marcia possono surriscaldare i motori più vecchi. Fermati ogni due ore, per riposare tu e far riposare l’auto: farà bene ad entrambi.

 

Come preparare l’auto per le vacanze

Una visita a Codeghini Auto, la tua officina di Milano di fiducia, è d’obbligo. Fatto questo, assicurati di avere con te tutto quello che serve per gestire un’auto in panne. Ecco una breve lista degli strumenti da portare in vacanza.

  • Numero di meccanico e carroattrezzi. Nel peggiore dei casi, devi sapere a chi rivolgerti.
  • Ruota di scorta. Purtroppo è pesante e occupa spazio, ma in tanti casi può fare la differenza tra una vacanza salvata e una rovinata. Assicurati che sia in buone condizioni e di avere il necessario per montarla.
  • Kit di riparazione pneumatici, in alternativa alla ruota di scorta. Si tratta di un kit per riparare la gomma almeno in via provvisoria, quel tanto che basta per raggiungere il gommista più vicino.
  • Latta d’olio motore. Se hai controllato i livelli prima di partire non dovrebbe servire, ma non si sa mai.
  • Liquido refrigerante. Non sono tutti uguali, assicurati quindi di scegliere quello consigliato nel libretto di manutenzione dell’auto.
  • Cavi di avviamento dell’auto. Servono per trasferire parte dell’energia da una batteria all’altra.

 

Auto in panne: i problemi più comuni e come affrontarli

Salvo casi particolari, i motivi per cui l’auto ti abbandona sono sempre gli stessi. A volte risolverli da solo è impossibile, ma puoi quanto meno tamponare il problema fino all’arrivo dal meccanico più vicino.

 

Gomma a terra

Se ti ritrovi con una gomma a terra, puoi sostituirla o riparla per poterla portare dal meccanico. La prima soluzione è più difficile ma anche più definitiva.

  1. Inserisci la prima marcia e tira il freno a mano.
  2. Allenta i dadi.
  3. Solleva l’auto con il crick. La posizione varia a seconda del modello di auto: controlla il manuale.
  4. Svita i bulloni e togli la ruota. Conserva i bulloni, che ti serviranno per montare l’altra ruota.
  5. Posiziona la ruota di scorta e i bulloni. Stringili quel tanto che basta per tenere la ruota in posizione.
  6. Abbassa l’auto e stringi i bulloni.

 

Batteria scarica

Il caldo può accelerare la perdita di energia della batteria dell’auto. Quando parti va tutto bene, ti fermi per fare benzina o per riposare e al momento di ripartire l’auto non si accende. In questi casi, la prevenzione è l’arma migliore: se la batteria ha già un paio di anni, fai controllare i livelli di energia prima di partire. E se il danno è già fatto?

La batteria scarica va sostituita, quindi l’unica soluzione è trovare un meccanico nella zona. Per raggiungerlo puoi chiamare il carro attrezzi o usare i cavi di avviamento dell’auto, se viaggi in compagnia di un’altra vettura. In questo secondo caso, ricorda che la batteria scarica va riavviata con i cavi ogni volta che l’auto si spegne.

 

Motore surriscaldato

Il motore troppo caldo si riconosce grazie alla classica fumata nera e alla spia rossa della temperatura dell’acqua. In questi casi, non farti prendere dal panico e cerca il posto più vicino per fermarti. A questo punto prosegui come segue.

  1. Apri il cofano per far disperdere il calore, come si vede nei film. Non toccare niente: è pericoloso.
  2. Controlla il livello di liquido refrigerante.
  3. Se il livello è troppo basso, rabbocca il liquido.
  4. Fai un salto dal meccanico, per accertarti che non ci siano buchi nel serbatoio.

 

Viaggia tranquillo, vieni da Codeghini Auto

Codeghini Auto è un’autofficina di Vizzolo Predabissi, accanto a Melegnano (MI). Prima di metterti in viaggio, entro l’8 agosto, vieni a trovarci per far controllare l’auto: eviterai buona parte dei possibili problemi.

Se non ti fidi della tua vecchia auto ma non sei pronto per cambiarla, rivolgiti a noi per un comodo noleggio. Per ulteriori informazioni, contattaci.