News

Decreto Ambiente: cosa cambierà per le auto diesel e benzina?

 

Basta entrare in una qualsiasi officina Opel a Milano come in tutta Italia come in tutta Italia: i diesel stanno diminuendo. Tutto è iniziato con il blocco delle auto di gennaio 2019, conseguenza del cosiddetto “dieselgate”. A questo si è aggiunta la crescente preoccupazione per i cambiamenti climatici, dovuti in gran parte all’azione dell’uomo.

Case automobilistiche e governi si stanno mobilitando, le prime con auto sempre più green e i secondi con provvedimenti sempre più restrittivi. Il Decreto Ambiente è proprio uno di questi. L’obiettivo è disincentivare l’uso di carburanti considerati troppo inquinanti, favorendo il passaggio a motori più eco-friendly. Per saperne di più, continua con la lettura e contatta Codeghini Auto, il tuo punto di riferimento per l’assistenza Opel a Milano.

 

Il diesel converrà sempre meno

Al momento, il gasolio gode di una tariffa agevolata. Le accise sulla benzina sono pari al 63,25% per litro; le accise sul gasolio ammontano al 58,6% per litro. Negli scorsi anni, questo ha spinto molte persone a puntare sul diesel, considerato più economico rispetto ai benzina. Le cose stanno per cambiare, come qualunque professionista del settore auto sa bene.

Il cosiddetto Decreto Ambiente potrebbe influenzare anche il prezzo del gasolio. Il documento prevede infatti un taglio del 10% a tutti gli incentivi fiscali considerati dannosi per l’ambiente. La tassazione agevolata del gasolio rientra tra questi, dato il polverone che si è sollevato attorno a questo tipo di carburante.

 

Le conseguenze per gli automobilisti

Nel momento in cui il decreto diventasse esecutivo, le accise sul gasolio verrebbero equiparate a quelle sulla benzina. Di conseguenza, aumenterebbe anche il costo dei carburanti per motori diesel. Nel caso in cui ciò accadesse sul serio, un pieno di gasolio arriverebbe a costare circa 5,15 euro in più. In un anno, ciò comporterebbe un aumento complessivo della spesa di circa 130 euro per automobile.

La sgradevole novità colpirebbe relativamente poco gli automobilisti che guidano solo in città. Sarebbe molto più onerosa per coloro che lavorano con l’auto, che avevano scelto il diesel proprio per risparmiare sul carburante. La categoria che risentirebbe davvero dell’aumento sarebbero gli autotrasportatori.

Oltre che pagare di più per il carburante, gli autotrasportatori si vedrebbero eliminato il rimborso parziale sulle accise di cui ora godono. Le cifre in ballo sono importanti: solo nel 2018 il rimborso è stato pari a 1,26 miliardi di euro. Venendo a mancare, i costi del trasporto su ruota aumenterebbero.

 

Vuoi rottamare la tua auto? Questo è il momento giusto

L’amara pillola del possibile aumento del prezzo del gasolio arriva insieme a una piacevole novità. Il Decreto Ambiente prevede delle agevolazioni per chi rottama la vecchia auto inquinante. Il bonus per la rottamazione ammonterà a 1.500 euro per le auto fino a Euro 3. Per motocicli a due tempi fino a Euro 3, invece, il bonus sarà di 500 euro. Gli incentivi non sono però per tutti gli automobilisti.

Potranno beneficiare del bonus coloro che risiedono in comuni con più di 100.000 abitanti. In particolare, gli incentivi interessano le città con un alto tasso di inquinamento, che infrangono i limiti imposti da Bruxelles. In questo modo si spera di ridurre le emissioni dannose, alleggerendo una situazione al momento difficile.

Le officine autorizzate Opel di Milano saranno sicuramente interessate da questo decreto, ma solo indirettamente. I bonus saranno infatti spendibili nell’arco di tre anni solo per l’acquisto di abbonamenti ai mezzi pubblici e servizi di mobilità condivisa. Per godere di agevolazioni per l’acquisto di un’auto nuova, dovrai rivolgerti direttamente alla Regione Lombardia.

 

Per i lombardi arriva il Bando Rinnova Autovetture

Se sei lombardo, comprare una nuova auto presso il nostro rivenditore Opel di Milano sud potrebbe essere più facile. La Regione lancia il bando “Rinnova Autovetture”, attivo fino al 20 settembre 2020 salvo esaurimento anticipato delle risorse.

Il bando si rivolge a tutti i privati che vivono in Lombardia e possiedono un’auto inquinante. Se rottami la tua vecchia auto e ne compri una eco-friendly, puoi ottenere tra i 2.000 e gli 8.000 euro di incentivi. Meno la nuova auto è inquinante, minori sono le emissioni di PM10, CO2 e NOx, più potresti ricevere. Una bella occasione per liberarti di un’auto sempre più costosa e difficile da usare, comprandone un’altra molto più green.

Per fare domanda, per prima cosa devi recarti presso i migliori rivenditori e officine autorizzate Opel di Milano sud. Noi ti consigliamo di venire da noi, ovviamente. Dopo aver comprato la tua nuova auto, collegati al portale dei bandi online di Regione Lombardia e inserisci la fattura dell’auto che hai acquistato. Il servizio è sospeso tra il 13 dicembre 2019 e il 15 gennaio 2020.

 

Codeghini Auto, vendita e assistenza Opel a Milano

Tra i possibili acquisti green che potresti fare c’è anche la nuova Opel-e 2019, 100% elettrica. Sarà possibile solo a partire da luglio 2020, purtroppo, ma non disperare: Codeghini Auto ti propone tante alternative.

Oltre che essere nel novero delle officine autorizzate Opel di Milano, siamo anche rivenditori Opel e Suzuki. Ti proponiamo quindi l’intera gamma Suzuki Hybrid, a prova di Decreto Ambiente. Grazie ai motori ibridi elettrici-benzina di questi modelli, non avrai nulla da temere né dal Decreto Ambiente né dai blocchi del traffico.

Se vuoi conoscere meglio i nostri servizi e prodotti, contatta Codeghini Auto. Ti aspettiamo a Vizzolo Predabissi, accanto a Melegnano (MI).