News

Novità revisioni auto 2020: ecco tutti gli aggiornamenti

La revisione dell’auto è una prassi burocratica obbligatoria per tutti e imposta dal Codice della Strada, piuttosto seccante, le cui indicazioni per eseguirla tendenzialmente si ripetono di anno in anno senza grosse variazioni.

Tuttavia quest’anno, anche a seguito dell’emergenza sanitaria che il nostro Paese sta vivendo, ci sono alcune importanti novità sulle revisioni auto 2020 da tenere ben presenti.

Quello della revisione è un argomento spesso dolente, lo sappiamo bene.

Ma vogliamo anche chiarire che il controllo della revisione auto non è solo una questione di scartoffie da sbrigare. La verifica per la revisione dell’auto è importante innanzitutto per garantire sicurezza nella circolazione, evitando potenziali incidenti dovuti a un cattivo stato di manutenzione, e ovviamente anche per non incorrere in salate sanzioni amministrative.

Da non sottovalutare, inoltre, la questione ambientale.

La revisione, infatti, è regolata anche da norme in materia di inquinamento quindi, accettando la verifica per la revisione auto come indicato dalla legge, si contribuisce efficacemente alla salute dell’ecosistema mantenendo alta l’attenzione verso migliori condizioni ambientali attualmente sempre più compromesse dal traffico e dallo smog.

L’argomento sul controllo/verifica revisione auto è sempre molto attuale tant’è che si posiziona tra le ricerche più frequenti sul web, includendo anche i molteplici sotto-argomenti di ricerca di cui si compone come la:

  • scadenza revisione auto 2020
  • revisione auto cosa controllano
  • tariffa revisione auto 2020

e così via…

In questo articolo, allora, cercheremo di dare tutte le risposte possibili alle principali domande offrendo una panoramica completa delle novità sulle revisioni auto 2020, anche in relazione alla diffusione del Coronavirus in Italia e nel mondo.

 

Sommario:

Novità revisioni auto 2020: ecco tutti gli aggiornamenti

Verifica e revisione auto: a chi rivolgersi?

Tariffa per revisione auto 2020: ecco i costi da conoscere

Scadenza revisione auto 2020: quali sono i termini da rispettare?

Le sanzioni in caso di scadenza della revisione auto 2020

Novità revisioni auto 2020 a seguito della diffusione del coronavirus in Italia

Controllo e revisione auto: cosa portare

Revisione auto: cosa controllano

Il certificato di revisione: un’altra novità sulle revisioni auto 2020

Per tutte le novità delle revisioni auto 2020, rivolgiti a Codeghini Auto

 

Verifica revisione auto: a chi rivolgersi?

La revisione auto, moto e di tutti i veicoli può essere eseguita, nel rispetto della prevista scadenza da revisione auto, presso:

  • la Motorizzazione Civile
  • le Officine Autorizzate ACI
  • i Centri di Revisione e le Officine Autorizzate dalla provincia di residenza

La scelta dell’ente a cui rivolgersi è a discrezione del proprietario del mezzo nel caso di veicoli con massa complessiva minore o uguale a 3,5 tonnellate. In caso contrario, quindi per i veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate, la revisione potrà avvenire solo ed esclusivamente presso la Motorizzazione Civile.

 

Tariffa per revisione auto 2020: ecco i costi da conoscere

La tariffa della revisione auto 2020 è fissa e determinata dallo Stato, nello specifico direttamente dal Ministero dei Trasporti. In particolare il costo della verifica per la revisione auto è pari a:

  • 45,00 €, presso la Motorizzazione Civile
  • 62,25 €, presso le officine autorizzate ACI
  • 66,80 €, presso le officine private autorizzate

 

Scadenza revisione auto 2020: quali sono i termini da rispettare?

La scadenza della revisione auto 2020 è determinata dall’art. 80 del Codice della Strada e replica gli stessi termini definiti negli anni precedenti:

  • dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, per le auto nuove
  • con cadenza biennale, per il controllo e revisione auto successivo alla prima immatricolazione o in caso di acquisto di auto usata

Anche per quest’anno possiamo parlare di revisione auto in scadenza e tolleranza 2020: il termine ultimo per effettuare la revisione è la fine del mese entro cui andrebbe eseguita la stessa. Dopodiché, a partire dal giorno immediatamente successivo alla scadenza dei termini previsti per la revisione auto in scadenza, nonostante la tolleranza 2020, il veicolo ha il divieto di circolare.

 

Le sanzioni in caso di scadenza della revisione auto 2020

In caso di mancata verifica e revisione auto, la legge prevede una sanzione amministrativa da corrispondere. In linea generale, la sanzione stabilita per mancato rispetto della scadenza della revisione auto per il 2020 può variare da un valore minimo di 169 euro fino a un valore massimo di 7.953 euro. Le sanzioni previste dalla legge per il mancato rinnovo della revisione auto in scadenza non sono infatti tolleranti: chiunque sia trovato in auto senza la revisione becca la multa.

La sanzione amministrativa senza aggravanti varia tra 169 e 679 euro. Oltre alla multa, il guidatore colto in flagrante subirà anche la sospensione della circolazione immediata e la segnalazione sul libretto di circolazione: il mezzo potrà muoversi solo ed esclusivamente nel giorno in cui è previsto l’appuntamento presso il centro di revisione o la Motorizzazione.

Chi decide di non rispettare il fermo del mezzo, circolando comunque e incappando in un altro controllo da parte dell’autorità, potrà ricevere un’altra multa compresa tra 1.957 e 7.953 euro, oltre al fermo del mezzo per 90 giorni. Se la violazione è reiterata, si procede alla confisca dello stesso.

Una multa ingente è prevista anche per chi mente sulla veridicità della verifica della revisione auto: la sanzione sarà compresa tra 419 e 1.682 euro ed è accompagnata dal ritiro della carta di circolazione del veicolo.

Infine, occorre prestare attenzione all’ipotesi di incidenti stradali. In caso di incidente con scadenza della revisione auto oltre i termini previsti dalla legge, infatti, la circostanza migliore che potrebbe verificarsi è quella in cui l’assicurazione non copra il danno.

Potrebbe altrimenti accadere che la compagnia assicurativa decida di rivalersi sul contraente, addebitando le somme corrispondenti ai risarcimenti pagati agli altri soggetti coinvolti nel sinistro.

 

Novità revisioni auto 2020 a seguito della diffusione del coronavirus in Italia

Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020, emanato in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19, con tutti i limiti sulla mobilità e i divieti di assembramenti imposti, ha inciso sulle scadenze di atti amministrativi e autorizzazione definendo eccezioni specifiche per quanto riguarda la scadenza della revisione auto 2020.

Le novità sulle revisioni auto nel 2020 dovute alla diffusione del virus riguardano principalmente 2 gruppi di veicoli:

  • quelli con revisione scaduta al 17 marzo 2020
  • quelli con revisione in scadenza entro il 31 luglio 2020

Per questi veicoli, il decreto ha riconosciuto il permesso di circolazione fino al 31 ottobre 2020 anche senza aver eseguito la revisione entro i termini dovuti.

 

Controllo e revisione auto: cosa portare

Dopo aver sciolto i primi dubbi, vediamo di rispondere alla domanda relativa a cosa e quali documenti occorre portare con sé per eseguire la revisione.

Il principale documento di cui disporre, da presentare per poter provvedere alla verifica della revisione auto, è la carta di circolazione in cui si trovano elencati tutti i dati necessari relativi al mezzo da revisionare. È importante che tale documento venga conservato in ottime condizioni e che sia perfettamente leggibile. In caso contrario, il centro autorizzato potrebbe non essere in grado di procedere con il controllo sulla revisione auto.

Nell’ipotesi in cui ci si rechi presso la Motorizzazione Civile per la verifica della revisione dell’auto, oltre al possesso della carta di circolazione, sarà necessario sbrigare da soli tutte le competenze burocratiche, compilando il modello MC 2100 ed effettuando il pagamento anticipato in modo da ottenere la ricevuta.

 

Revisione auto: cosa controllano

Andando a fondo alla questione, una delle domande poste sul Web riguarda proprio la revisione auto e cosa controllano. Vedremo insieme che ciascun automobilista potrà compiere, da solo o rivolgendosi al proprio meccanico di fiducia, piccole verifiche per arrivare pronto al controllo della revisione auto eseguita dall’ente certificato.

– Controlli preventivi per la buona riuscita della revisione

Tra i controlli che l’automobilista può eseguire da solo o in appoggio all’autofficina di fiducia, troviamo:

  • la verifica dell’integrità della targa, sia anteriore che posteriore
  • la corretta accensione di luci e spie
  • il funzionamento, l’usura e il controllo della pressione di gonfiaggio e del battistrada residuo degli pneumatici, compresa la ruota di scorta
  • la misura degli pneumatici, nel rispetto delle indicazioni per gli pneumatici omologati
  • i livelli di tutti i vari liquidi, come acqua, olio, liquido lavavetri
  • lo stato dei vetri e dell’impianto di scarico
  • lo stato delle cinture di sicurezza

– Revisione auto: cosa controllano ufficialmente

Una volta ultimati i controlli “preventivi”, è il momento di recarsi fisicamente presso la Motorizzazione o il centro convenzionato. Nell’atto di controllo della revisione auto, l’addetto si occuperà di verificare lo stato di:

  • impianto di frenatura, dal freno a mano e quello di servizio
  • visibilità, quindi vetri, specchietti e lavavetri
  • efficacia dello sterzo, in termini di cuscinetti, fissaggio e stato meccanico
  • funzionalità dell’impianto elettrico, quindi proiettori, luci e indicatori
  • efficienza degli assi pneumatici e delle sospensioni
  • integrità del telaio, ovvero carrozzeria, porte, serrature e serbatoio
  • presenza di “effetti nocivi”, come rumori e gas di scarico
  • dispositivi di identificazione del veicolo, quindi targa e telaio
  • altri vari ed eventuali equipaggiamenti, quindi avvisatore acustico, cinture anteriori e posteriori

– Cosa accade al termine del controllo sulla revisione auto?

Una volta ultimato il controllo, la Motorizzazione Civile o l’officina autorizzata si impegna a consegnare all’utente un tagliando autoadesivo sul quale sarà riportato l’esito della revisione e da applicare sulla carta di circolazione.

Nell’ipotesi in cui l’auto non superi la verifica della revisione auto, si possono presentare due possibilità:

  • la necessità di ripetere il controllo entro un mese, dopo aver effettuato le dovute riparazioni rispetto ai dispositivi non congrui
  • la necessità di presentare una nuova richiesta di controllo revisione auto se il precedente è stato definito “sospeso”

 

Il certificato di revisione: un’altra novità sulle revisioni auto 2020

È ufficiale come novità revisioni auto 2020: il certificato revisione auto è entrato ufficialmente in vigore dal 1° gennaio 2020 per adeguare la normativa sulle revisioni alla direttiva UE n. 2014/45 e limitare le frodi sul tema chilometraggio.

Il certificato di revisione è un documento ufficiale rilasciato dai centri di revisione, dai centri ACI, o ancora dalla Motorizzazione, al termine della revisione. Contiene al suo interno l’esito dei controlli effettuati, i dati obbligatori standardizzati come il numero di identificazione del veicolo, la targa, il luogo e la data di revisione, compresi i chilometri al momento del controllo.

Tutti questi dati confluiranno poi all’interno del DUC – Documento Unico di Circolazione – che sarà ufficiale dal 1° novembre 2020 e andrà a sostituire il Certificato di Proprietà e il Libretto di Circolazione del veicolo.

 

Per tutte le novità delle revisioni auto 2020, rivolgiti a Codeghini Auto

Vogliamo concludere con un’ultima considerazione: sebbene comporti un costo leggermente più alto, effettuare la revisione presso un centro autorizzato è più semplice rispetto alla prassi cui si va incontro recandosi in uno degli uffici della Motorizzazione civile.

Si evita, infatti, tutta la questione burocratica che viene risolta dalla stessa officina, oltre all’iter relativo al pagamento da effettuarsi direttamente in loco e per il quale provvederanno gli stessi revisori alla pratica di versamento.

Per la tua revisione auto sicura e a norma di legge, ti consigliamo di rivolgerti agli specialisti dell’Autofficina Codeghini, un’azienda a conduzione familiare che opera fin dai primi anni ‘60.

I nostri revisori, grazie alla loro professionalità e all’esperienza maturata negli anni, ti supporteranno in tutto l’iter della revisione: dalle principali novità sulle revisioni auto 2020 alla trasparenza della tariffa per la revisione auto 2020, comprese tutte le indicazioni che riguardano la revisione auto in scadenza e la tolleranza 2020 dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19.

 

Codeghini Auto si trova a Vizzolo Predabissi, vicino Melegnano e Lodi e a pochi km da Milano. Contattaci per maggiori informazioni e per richiedere un costo revisione auto a Milano. Chiamaci o compila il form, i nostri operatori saranno pronti a rispondere a ogni domanda.