News

Verifica e controllo revisione auto 2019: cosa cambia?

Dal 31 marzo entra in vigore la nuova revisione auto 2019, valida anche per le moto. Il nuovo certificato serve ad allineare la normativa italiana alla direttiva UE n. 2014/45. Una serie di regole sono già entrate in vigore, come l’annotazione del chilometraggio sul libretto. Con questi ulteriori cambiamenti, i consumatori avranno uno strumento in più per difendersi dalle frodi, specie in caso di compravendita di veicoli usati.

Noi di Codeghini Auto vogliamo spiegarti cosa cambia per te nei fatti, cos’è il nuovo certificato di revisione e come funziona. Se il tuo certificato si avvicina alla scadenza, leggi questo articolo e prenota un controllo preliminare presso la nostra officina di Vizzolo Predabissi (MI).

Cosa contiene il certificato di revisione auto 2019

La norma attiva da fine marzo 2019 prevede un’implementazione di controllo e revisione dell’auto. Alla fine dell’operazione, l’addetto che ha effettuato l’operazione deve rilasciarti un documento con:

  • numero identificativo del veicolo;
  • targa;
  • categoria;
  • paese dell’Unione Europea nel quale è stata effettuata la revisione;
  • esisti dei controlli effettuati;
  • numero di chilometri percorsi al momento della revisione.

Quest’ultimo punto è forse il più importante per i consumatori. Il numero di chilometri percorsi dall’auto viene inoltrato alla Motorizzazione Civile e al Ministero dei Trasporti. Assieme al resto dei dati costituisce il Documento Unico. Una volta fatto, il chilometraggio diventa un’informazione ufficiale e consultabile pubblicamente anche da parti terze. In questo modo è molto più difficile alterare il chilometraggio della vettura in un secondo momento.

La nuova misura serve a tutelare coloro che desiderino comprare un’auto usata. Mettiamo che tu veda un’offerta eccezionale: un’auto di due o tre anni usata pochissimo e venduta a prezzo stracciato. Troppo bello per essere vero? Grazie alla nuova revisione auto 2019, il certificato deve riportare il numero reale di chilometri percorsi. Puoi quindi renderti conto se il venditore sta cercando di truffarti o se si tratta davvero di un buon affare.

Come effettuare controllo e verifica della revisione auto

Il nuovo Documento Unico deve contenere tutti gli esiti dei controlli effettuati, tra i quali anche il numero di chilometri percorsi. A questo punto, come fai a effettuare una verifica della revisione dell’auto se non sei – ancora – il proprietario o hai perso il documento? Ti basta avere una connessione a internet, poiché tutti i dati sono pubblici e consultabili.

Sul Portale dell’Automobilista c’è il Documento Unico di ciascun veicolo immatricolato e sottoposto a revisione. Inserisci il numero di targa, il tipo di veicolo e scarica la verifica dell’ultima revisione auto. All’interno del Documento troverai i numeri di chilometri reali, nonché la valutazione tecnica di chi ha effettuato il controllo. In questo modo puoi avere sottomano una sintesi affidabile dello stato di salute dell’auto.

Puoi approfittare di questa novità se hai in programma di comprare un:

  • autoveicolo;
  • motoveicolo;

In tutti e tre i casi, il Documento Unico ti restituisce un ritratto fedele del veicolo, al netto di abbellimenti più o meno truffaldini. Soprattutto, ti difende da coloro che abbassano il chilometraggio del veicolo o – peggio ancora – cercano di nasconderti carenze tecniche anche gravi.

Questa novità del controllo della revisione auto 2019 ha due piccoli difetti, comunque minori rispetto ai pregi:

  • allunga i tempi per la revisione, dato che bisogna documentare tutti i dati raccolti e inviarli alla Motorizzazione;
  • sono disponibili solo i dati dell’ultima revisione. In teoria, l’auto potrebbe aver percorso centinaia di chilometri nell’anno successivo alla revisione. Se però non c’è stata un’altra revisione che certifichi la cosa, tu non hai modo di saperlo per certo.

Revisione auto: scadenza e tolleranza

Ogni quanto si fa la revisione dell’auto? La revisione dell’auto ha una scadenza identica a quella degli scorsi anni. In caso di auto nuova, la revisione va effettuata a 4 anni dall’immatricolazione. Se invece l’hai comprata usata o ha più di 4 anni, devi ripeterla ogni 2 anni. La scadenza biennale vale anche per le auto d’epoca o di interesse storico. In questa occasione puoi effettuare anche il bollino blu, ovvero il controllo dei gas di scarico. Di solito lo si fa insieme alla revisione.

Mettiamo che la revisione dell’auto sia scaduta, quanto tempo ho per farla? La scadenza tollerata della revisione arriva fino alla fine del mese in cui andrebbe effettuata. Dopodiché, rischi di pagare molto caro la dimenticanza. Le sanzioni variano infatti dai 155 euro fino ai 625 euro, a seconda di quanto tempo sia passato dalla scadenza.

Se i Vigili rilevano l’infrazione su autostrada, oltre alla multa rischi anche il fermo amministrativo. Affinché il fermo venga revocato, devi prenotare la revisione e darne comunicazione. Le sanzioni più gravi sono però riservate a chi circola con un veicolo già sospeso. In questo caso, la sanzione va da 1.800 euro a 7.300 euro, cui si aggiunge un fermo amministrativo di 90 giorni.

La revisione auto 2019 falla da Codeghini Auto!

Codeghini Auto è un’autofficina di Vizzolo Predabissi, di fianco a Melegnano (MI). Se la revisione auto è in scadenza, prenota un controllo presso di noi. Il costo della revisione auto ammonta a 66,88 €, ma se non sei sicuro di superarla puoi prenotare una verifica preliminare.

Tenere sotto controllo la tua auto anche tra una revisione e l’altra ha due vantaggi:

  • ti garantisce un’auto sempre sicura e “in forma”;
  • riduce il rischio di non superare la revisione e di doverla ripetere.

Contatta Codeghini Auto per prenotare la revisione auto 2019 o per avere ulteriori informazioni.