Novità auto 2019: come funziona il Condono del bollo auto - CODEGHINI AUTO

News

Novità auto 2019: come funziona il Condono del bollo auto e multe

Il decreto fiscale collegato alla nuova Legge di Bilancio 2019 contiene novità interessanti per gli automobilisti. Al suo interno c’è infatti una misura denominata “Rottamazione ter” o “condono bollo auto 2019”. Come da nome, è una misura che permetterà a milioni di italiani di sanare eventuali pendenze con il fisco. Nello specifico, permetterà di accedere a un importante sconto degli interessi di mora su bolli e multe non pagati.

La Rottamazione ter riguarda i debiti accumulati tra il 2000 e il 2017, già affidati agli agenti della riscossione. Se ne potrà fare richiesta entro il 30 aprile 2019 e, attenzione, NON È UN CONDONO TOTALE DEL BOLLO.

I cittadini saranno comunque chiamati a pagare i debiti accumulati, anche se senza more e a rate.

Bollo auto 2018: quando scattano le sanzioni

Il bollo auto è la tassa di proprietà su un veicolo e va pagato a prescindere dall’effettivo utilizzo del veicolo. Se possiedi un’auto, devi pagare il bollo anche se non la usi mai e sono anni che la tieni in garage. L’entità della tassa dipende dalla potenza del veicolo e dalla classe di consumo.

Se possiedi la tua auto già da un po’, devi pagare il bollo auto 2018 entro il mese successivo alla data di scadenza. Se invece l’hai appena ritirata dalla tua officina Opel di Milano, devi pagare il bollo entro la fine del mese di immatricolazione. Nel caso tu l’abbia acquistata negli ultimi 10 giorni del mese, hai tempo fino alla fine del mese successivo. Che succede se non paghi, però?

Se il ritardo nel pagare è minimo, succede poco o niente. Le sanzioni per il bollo auto sono infatti le seguenti:

  • 1-14 giorni di ritardo, 0,1% di maggiorazione per ogni giorno di ritardo;
  • 15-30 giorni di ritardo, 1,5% di maggiorazione e 0,3% di mora per ogni giorno di ritardo;
  • 31-90 giorni di ritardo, 1,67% di maggiorazione e interessi di mora;
  • 91-365 giorni di ritardo, 3,75% di maggiorazione e interessi di mora.

I problemi veri cominciano allo scadere dell’anno di ritardo. A questo punto, infatti, tocca pagare un bel 30% di maggiorazione, cui si somma il 0,5% di interessi in più ogni sei mesi. La Regione ha 4 anni per chiedere il pagamento del bollo, durante le sanzioni rischiano di lievitare in maniera esponenziale. Se entro questo lasso di tempo non viene emesso alcun avviso di pagamento, scatta la prescrizione.

A cosa si applica la Rottamazione ter?

La Rottamazione ter prevede il condono delle seguenti cartelle esattoriali, purché notificate tra gennaio 2000 e dicembre 2017:

  • bollo auto;
  • multe stradali;
  • imposte e tributi.

Il condono del bollo auto 2019 lascia invece fuori:

  • cartelle già oggetto di condoni e con rate non pagate;
  • debiti che arrivano da condanne della Corte dei Conti;
  • multe emesse a seguito di sentenze penali di condanna;
  • restituzione di aiuti di Stato;

Questo significa che il condono non riguarda eventuali sanzioni penali, come quelle prese per danni alle persone durante un incidente stradale. Anche un eventuale ritardo con il bollo auto 2018 non sarà previsto in questo condono. Lo stesso vale per eventuali multe prese nel corso del 2018, che ti converrà pagare nei termini. Se invece hai maturato non più di 1000 euro di debito notificato tra il 2000 e il 2010, potrai chiedere una cancellazione totale delle cartelle esattoriali.

Cosa e quando pagare con il condono?

Aderire alla Rottamazione ter non ti esenta dal pagamento del debito, ma solo da quello delle more. Hai preso una multa per eccesso di velocità nel 2016 e che non hai mai pagato? Dovrai comunque versare l’importo della multa, ma senza gli interessi e le more accumulate negli anni. Se invece non hai pagato il bollo auto nel 2015, potrai chiedere di pagare solo la cifra del bollo senza il 30% di maggiorazione e gli interessi. Si tratta comunque di un bel risparmio.

Se non sei in grado di pagare subito l’intera cifra, lo Stato ti viene incontro con un programma di rateizzazione. Potrai pagare l’intera cifra in un massimo di 10 rate divise in 5 anni. La scadenza delle rate sarà il 31 luglio e il 30 novembre, a partire dal 2019. Se scegli questa soluzione, dovrai aggiungere un tasso di interesse annuo dello 0,3% a totale da pagare.

Per il momento non ci sono notizie certe in merito, ma potrebbero esserci anche aliquote diverse in base all’ISEE. Se la proposta passerà, alcune fasce di richiedenti potranno pagare un importo forfettario sulla quota capitale del debito maturato. La formula sarà applicabile solo alle rate ancora da pagare e prevedrà le seguenti aliquote:

  • 6% con ISEE fino a 15.000 euro;
  • 10% con ISEE tra i 15.000 e i 22.000 euro;
  • 25% con ISEE tra i 22.000 e i 30.000 euro.

Codeghini Auto, officina Opel a Milano

Noi di Codeghini Auto non possiamo pagare il bollo auto per te. In compenso, ti possiamo proporre gli ultimi modelli Opel e Suzuki a Milano, in vendita o a noleggio.

La nostra officina Opel è vicino a Milano, a Vizzolo Predabissi (MI). Siamo rivenditori ufficiali sia Opel sia Suzuki, nonché officine autorizzate per entrambi i marchi. Le nostre competenze nella cura e nella riparazione di veicoli sono però disponibili per auto di tutti i brand.

Contattaci per saperne di più sui servizi di vendita, noleggio e riparazione.

Contattaci